Movimenti e Danze Sacre

Mettere nero su bianco, su un foglio o su una pagina online, l’esperienza delle Danze Sacre, la quale comprende tutta l’interezza di un corpo, di una sfera emotiva, di uno sforzo mentale è un’impresa. Come si può far passare un cammello dalla cruna di un ago?

Tuttavia ritengo che una testimonianza vada riportata.

Ogni volta che presto corpo, cuore e mente ai Movimenti, ritrovo, scopro e riscopro.

Per lunghi frangenti rimangono Movimenti: nella disciplina richiesta, nell’intensissimo sforzo di attenzione che occorre prestarvi, in tutto l’attrito che avvampa.

Ma certi brevi attimi… possono, e diventano eterni. Ed è lì che i Movimenti diventano Danze Sacre. Lì, dall’attrito si accende una scintilla.

gurdjieff3

Non intendo spendere più parole del dovuto. Questa pratica nasconde segreti impenetrabili alla mente, la quale può constatare solo i risultati dei processi che si manifestano al di sotto di essa ed in essa. Le sostanze sottili che si formano non possono essere in alcun modo afferrate. Possono solo vivere. E farci vivere.

Il significato di Presenza è impalpabile ai nostri mezzi intellettuali, i quali necessitano di categorie e di opposti per potersi districare.

Ora sento già che nello scrivere queste parole quel profumo va disperdendosi. Questa aria pura e viva, questa atmosfera che radica nel qui ed ora, ha bisogno di spazio. Chiede solo di vivere e di potersi manifestare. Vive nel mondo delle possibilità. Ed ogni parola che cerca di incatenarla non fa altro che contenerla e diluirla.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *